WEEKEND ISOLE PONTINE

3 giorni (2 notti)

IMBARCAZIONI

Scopri tutte le nostre imbarcazioni che ti accompagneranno durante la vacanza, barca a vela o catamarano.

ITINERARIO

Scegli quale località scoprire nel weekend a vela!
(L'itinerario riportato è un'indicazione di massima. Il viaggiare per mare, per sua stessa natura, rende impossibile rispettare un programma definito.)

L'isola che da il nome all'Arcipelago delle Pontine, anche dette isole Ponziane. Il weekend alle Isole Pontine ci regala un incantevole scenario. Al Frontone sosta per il primo bagno. Si raggiunge poi a Cala Inferno, per esplorare i suoi fondali. Visiteremo la spiaggia di Spaccapolpi, una roccia fatta a forma di forcella rovesciata, che delimita la caletta dove ancoriamo.
Arriviamo alle Grotte romane di Pilato e visiteremo le baie più famose di Ponza: Cala dell’Acqua, Cala di Feola, attraverso lo stretto difronte a Zannone (isola dell'arcipelago, disabitata). Esploreremo la grotta di Capo Bianco e infine arriviamo a Chiaia di Luna, una delle più belle e selvagge rade di tutto il Mediterraneo: pareti di tufo alte oltre 60 mt., cadono a strapiombo sul mare. La vita serale sull'isola di Ponza, regalerà emozioni altrettanto forti.

L'isola che ha guadagnato un posto tra le più belle al mondo (a detta di Folco Quilici). Disabitata, a parte Cala Francese, dove sorge un piccolo ristoro sulla spiaggia, raggiungibile in barca. Rocce vulcaniche multicolori, danno vita ad una costa frastagliata nella quale si aprono grotte, baie e faraglioni immersi in acque limpide e trasparenti. Si esplora la famosa Cattedrale; il luogo è chiamato così per la somiglianza delle rocce (a pilastri e archi a sesto acuto) a una cattedrale gotica. Sarà possibile visitare l'interno della grotta, con maschera e pinne. Qui, il colore dell'acqua è unico. A Palmarola, non si viene per la vita notturna, ma per la gioia di godere della sua natura magica.

Il suo nome, significa “tiene il vento”. L’isola più a sud dell'Arcipelago delle Pontine (o Ponziane). Vista la distanza dai porti di imbarco, per raggiungerla, è necessario prevedere un weekend lungo, di almeno 4 giorni. Ha due porti, il nuovo e il Porto Romano. Caratterizzato da una grande bitta all'entrata, è scavato nel tufo e lungo il molo, sorgono botteghe e locali scavati nella grotta, che rendono quest’isola molto pittoresca. Il giorno, si visitano le calette, come quella di Parata Grande, dove i fondali rispecchiano dei colori brillanti che passano dal celeste al verde smeraldo. Consigliata la visita a terra, delle rovine di Villa Giulia, simbolo dello sfarzo dell’impero romano.

RECENSIONI

Scopri cosa gli altri dicono di noi!

Abbiamo rotte per tutti i gusti!

Dopo aver passato i primi anni della sua vita nel comune natale in provincia di Pavia, si laurea in architettura a Torino, ma già negli anni trenta (all'età di 18-20 anni) partecipa a manifestazioni del secondo futurismo, per poi avvicinarsi all'astrattismo geometrico e al costruttivismo