ISOLE PONTINE
BARCA a VELA

8 giorni (7 notti)

IMBARCAZIONI

Scopri tutte le nostre imbarcazioni che ti accompagneranno durante la vacanza, barca a vela o catamarano.

ITINERARIO

Scopri giorno per giorno quali saranno le varie tappe del viaggio!
(L'itinerario riportato è un'indicazione di massima. Il viaggiare per mare, per sua stessa natura, rende impossibile rispettare un programma definito.)

Benvenuti a bordo

L’imbarco è previsto a Nettuno alle ore 18:00. Si prende posto in cabina e ci si organizza per la cambusa. Cena al borgo medioevale, pernottamento in porto.

Snorkling alla ricerca di pesci variopinti

Si parte per Ponza. Arriviamo a caletta del Frontone, dopo circa 6/7 ore di navigazione, dove ci aspetta la sosta per il primo bagno. Si veleggia fino a Cala Inferno, per esplorare questi fondali. Raggiungiamo poi la spiaggia di Spaccapolpi, una roccia fatta a forma di forcella rovesciata, che delimita la caletta dove ancoriamo. Pranzo e snorkling alla ricerca di pesci dai colori variopinti. Prima notte all’ancora.

Un incantevole scenario

La crociera alle Isole Pontine ci regala un incantevole scenario. Arriviamo alle Grotte romane di Pilato, che esploreremo in tender. Queste vasche, dove sbucano i cunicoli della grotta, in passato erano dedicate all’allevamento delle murene. Visitiamo le baie più famose: Cala dell’Acqua, Cala di Feola, attraverso lo stretto difronte a Zannone. Ci fermiamo tra le roccie scavate nel tufo, da dove i più audaci, possono tuffarsi in queste acque blu cobalto. Visitiamo la grotta di Capo Bianco e infine arriviamo a Chiaia di Luna, una delle più belle e selvagge rade di tutto il Mediterraneo. Pareti di tufo alte oltre 60 mt., cadono a strapiombo sul mare. La luna che tramonta su questo lato di Ponza, rende vivo il contrasto tra il bianco della scogliera e l’azzurro dei fondali. Riparata e sicura, consente un ancoraggio per trascorrere la notte.

Isola molto pittoresca

Il tuffo del buongiorno, e via verso Ventotene, l’isola più a sud dell’Arcipelago. Passiamo difronte all’isola di Zannone, disabitata. Ventotene, a 25 mg di navigazione (circa 4/5 ore), significa “tiene il vento”. L’isola non è famosa per la vita notturna, ma piuttosto per le immersioni alla scoperta di relitti anche piuttosto recenti. Il Porto Romano è scavato nel tufo e lungo il porto, botteghe e locali scavati in piccole grotte, rendono quest’isola molto pittoresca. Cena a base di pesce fritto al cartoccio e pernottamento in porto (o in rada in base alle condizioni meteo).

Notte sotto le stelle

La mattina si visitano le rovine di villa Giulia. Qui si può scorgere il simbolo dello sfarzo dell’impero romano. Sosta per un bagno indimenticabile a Parata Grande, punto famoso per fondali, colori e ubicazione. Proviamo a navigare fino a Santo Stefano, un isolotto riserva marina, dove potremo scorgere il carcere borbonico, dove furono imprigionati gli antifascisti. E’ un’opera architettonica, può valer la pena visitarlo con una guida locale. Un aperitivo in porto, cena a bordo ed una notte sotto le stelle.

Uno scenario mozzafiato

La crociera alle Isole Pontine in barca a vela risale a nord, in direzione Palmarola, a poche miglia da Ponza. Piccola e selvaggia non abitata, con un gruppo di piccole palme a cala di Porto. E’ senza dubbio la più suggestiva delle isole Pontine. Ha pareti rocciose a forma di archi, che cadono in acqua formando piscine naturali dal color verde smeraldo…uno scenario mozzafiato! Snorkeling e aperitivo a bordo. Raggiungiamo Cala Mezzogiorno a sud di Palmarola, per trascorrere un’altra notte indimenticabile.

Pernottamento in porto

Al risveglio, primo tuffo del buongiorno in un mare splendido che dorme ancora… La giornata sarà dedicata alla visita dei segreti di Palmarola, ogni piccolo scorcio, sarà un ricordo indelebile! Ci aspetta la traversata di rientro di circa 5/6 ore. Cena a terra per scambiare le ultime impressioni sul viaggio. Serata a disposizione e pernottamento in porto.

Sbarco in porto

Lo sbarco è previsto entro le ore 9:00.

RECENSIONI

Scopri cosa gli altri dicono di noi!

Scegli la tua rotta ideale

Dopo aver passato i primi anni della sua vita nel comune natale in provincia di Pavia, si laurea in architettura a Torino, ma già negli anni trenta (all'età di 18-20 anni) partecipa a manifestazioni del secondo futurismo, per poi avvicinarsi all'astrattismo geometrico e al costruttivismo