ISOLE EOLIE
BARCA a VELA CATAMARANO

8 giorni (7 notti)

IMBARCAZIONI

Scopri tutte le nostre imbarcazioni che ti accompagneranno durante la vacanza, barca a vela o catamarano.

ITINERARIO

Scopri giorno per giorno quali saranno le varie tappe del viaggio!
(L'itinerario riportato è un'indicazione di massima. Il viaggiare per mare, per sua stessa natura, rende impossibile rispettare un programma definito.)

Si organizza per la cambusa di bordo

La crociera alle Isole Eolie in Barca a Vela inizia a Milazzo. Assegnazione delle cabine e briefing del comandante. Ci si organizza per la cambusa di bordo e si decide dove mangiare e trascorrere la prima serata.

Serata mondana al Royal

Si mollano gli ormeggi presto. Raggiungiamo Lipari, le cave di Pomice per il primo bagno della settimana. Raggiungiamo quindi Panarea, la più chic delle sette sorelle, dopo 9 miglia di navigazione. Prima sosta a Cala Junco, riserva naturale. Nel pomeriggio, si veleggia verso Dattilo. Al tramonto la luce calda che illumina gli isolotti di Dattilo, Lisca bianca, Bottaro, Basiluzzo, si mischia al giallo dello zolfo e al rosso scuro del ferro delle loro rocce. Serata mondana, magari danzante, al Royal, oppure più romantica a bordo, sotto le stelle…

Ammireremo lo spettacolo della “Sciara del fuoco”

Sarà la volta di Basiluzzo con i suoi basalti. Poi Stromboli, un’isola dal fascino particolare, per via delle esplosioni che caratterizzano l’attività di questo vulcano. Dopo 10 miglia di navigazione, ancoriamo in rada, ai piedi di S. Vincenzo. La serata proseguirà in barca, per ammirare lo spettacolo della “Sciara del fuoco”. In caso fosse attivo, sarà possibile osservare le esplosioni del vulcano, uno spettacolo mozzafiato da vivere in prima persona…

Si potrà gustare il “pane cunzatu”

Siamo a Salina, l’isola più grande, dopo Lipari. Arriviamo a Pollara, baia a Nord Ovest di Salina, caratterizzata dalla costa alta a strapiombo sul mare. In questi luoghi, Troisi girò numerose scene de “Il postino”. Nelle vicinanze è possibile ammirare uno splendido parco naturale. E’ la volta di Lingua: dopo mezz’ora di navigazione, meritiamo la granita più buona delle Eolie, quella di “Alfredo” (consigliamo l’accoppiata fichi e gelsi). Chi avrà voglia, potrà farsi una passeggiata a Santa Marina. Si può cenare a Lingua e gustare il “pane cunsatu”, o fermarsi in un ristorante tipico a Santa Marina.

Giornata di mare e birra al Saloon

Navigheremo alla volta di Filicudi, dove si possono incontrare delfini o tartarughe marine. Ci fermeremo dalle parti di Capo Graziano per godere a pieno del fascino dell’isola. Nel pomeriggio raggiungiamo Pecorini a Mare, un borgo di pescatori molto pittoresco. Giornata di mare e birra al Saloon, per chi volesse metter piede a terra. Sarà possibile comprare dell’ottimo pesce spada per la cena in barca.

Aperitivo danzante sulle Spiagge Nere

Navigheremo verso Canna, un faraglione di origine vulcanica. Sarà sicuramente uno dei bagni che più resterà impresso! Veleggeremo da Filicudi ai faraglioni di Lipari. Anche qui la costa è alta e a strapiombo sul mare. Sfrutteremo le ultime luci del giorno, per spostarci a Vulcano, dove scenderemo a terrà per un aperitivo danzante sulle Spiagge Nere.

Ammireremo il cratere di Vulcano

Ci sposteremo sul lato ovest di Vulcano. Una delle tappe più usuali è la Grotta del Cavallo e le piscine di Venere. Qui la costa è molto variegata e ricca di colorazioni rossastre tipiche dell’Isola di Vulcano. Prima di rientrare a Lipari, arriviamo alla spiaggia di Vinci. Ammiriamo il cratere di Vulcano, con le sue fumarole e il giallo intenso dovuto alle grandi concentrazioni di rocce sulfuree. Un’ultima navigazione per raggiungere il porto di sbarco.

Sbarco e conclusione

Lo sbarco a Milazzo è previsto per le ore 9:00.

RECENSIONI

Scopri cosa gli altri dicono di noi!

Scegli la tua rotta ideale

Dopo aver passato i primi anni della sua vita nel comune natale in provincia di Pavia, si laurea in architettura a Torino, ma già negli anni trenta (all'età di 18-20 anni) partecipa a manifestazioni del secondo futurismo, per poi avvicinarsi all'astrattismo geometrico e al costruttivismo